MONTALDI CARLO

Storia
Nel 1926 Carlo Montaldi, Terenzio Montaldi ed Elio Terzano fondarono la loro ditta (marchio 72 AL). La sede era in via Lega Lombarda 5, ove rimase sino al 1959, quando fu trasferita in viale Santuario 23, dove ancora oggi è situata. Nel 1929 Elio Terzano si ritirò dalla società, lasciando il suo posto a Pietro Ubertone, che a sua volta si separò dai fratelli Montaldi nel 1940. Durante la guerra l’azienda dovette cessare la produzione di gioielli a causa del divieto di lavorare l'oro, pur continuando la produzione di oggetti in argento. Dopo la fine del conflitto, la ditta riprese la produzione di media e alta gioielleria, utilizzando il nuovo marchio 200 AL, che è quello attualmente in uso. La partecipazione alla Fiera Campionaria di Milano garantì alla ditta una rapida espansione sul mercato internazionale, e in particolare verso alcuni paesi del Sud America, come Venezuela e Colombia Sin dall’inizio la produzione poteva vantare una grande ricchezza di modelli e di linee, disegnati secondo uno stile classico, essenziale ed elegante.

L’offerta era molto varia: tipica degli anni Sessanta fu la specializzazione  nella produzione di solitari, ma si produssero anche oggetti come delle celebri borse in filigrana d’oro.

Carlo Montaldi, impegnato in azienda fino alla fine degli anni Settanta, curava personalmente la scelta delle gemme, gli aspetti amministrativi e contabili.

Terenzio Montaldi, impegnato in azienda fino alla fine degli anni Settanta, curava prevalentemente i rapporti commerciali con il mercato interno.

Nel 1961 iniziarono a lavorare in azienda i figli di Carlo, Danilo e Roberto Montaldi, il primo con incarichi commerciali sul mercato italiano ed il secondo con incarichi amministrativi e contabili e la gestione dei clienti esteri.

Nel 1993 entrò in azienda Michele Montaldi, figlio di Danilo. Attualmente ricopre la carica di  Presidente e si occupa sia di commercializzazione sia di modellazione mediante CAD.

 

Archivio

Il fondo Montaldi Carlo raccoglie la documentazione prodotta dall’omonima azienda a partire dagli anni Trenta del XX° secolo fino a oggi. Il materiale, ben condizionato e in parte inventariato, è stato suddiviso in alcune serie tipologiche. Si conservano in particolare:

Ccataloghi di produzione dagli anni ’30 (circa 6); Campionari comprendenti i carnet ATA per la commercializzazione con l’estero (15); Schede tecniche (a partire dagli anni ’60, conservate in 40 cassetti, per un totale di circa 8 metri lineari); Stampi in gomma (anni ’90-2000, numerati e catalogati; circa 200).

Non esiste uno strumento di consultazione.

 

Fonti

L. Lenti, Gioielli e gioiellieri di Valenza. Arte e storia 1825-1975, Allemandi Torino 1994. Voce descrittiva alla p.421, tavole XIII e LXII, immagini n. 79, 379, 645, 741, 742.

Montaldi Carlo s.r.l.
Via Trotti, 110 
15048 Valenza (AL) 
+39 0131941273
info@montaldi.it
www.montaldi.it

          

Mostra altro
1/1

BIBLIOTECA CIVICA
CENTRO COMUNALE DI CULTURA


Piazza XXXI Martiri - 15048 Valenza (AL)
Biblioteca: telefono 0131-949286 - Centro Comunale di Cultura: 0131-949287 / Fax 0131-946082

 

e-mail: biblioteca@comune.valenza.al.it / PEC: cultura@cert.comune.valenza.al.it

NOTE LEGALI