CAPRA

Storia

Enrico Capra, nato nel 1947, a quattordici anni cominciò il suo apprendistato come incassatore a Valenza. Pochissimi anni dopo, poco più che maggiorenne, aveva già una propria attività con sei dipendenti, fra i quali il più giovane fratello Domenico (1953 – 2015).

Nel 1974 Enrico e Domenico crearono la loro ditta in società: nacque così la Capra Fratelli, con sede a San Salvatore in via Panza 127 (allora numero civico 125) e marchio di identificazione legale 2087 AL. L’azienda iniziò lavorando come contoterzista per diversi anni, con Enrico ad occuparsi della parte produttiva e Domenico impegnato negli aspetti commerciali. Le partecipazioni alle fiere di Valenza e soprattutto di Vicenza assicurarono una valida clientela, per cui la ditta si espanse e cambiò la propria sede, spostandosi dall’originario indirizzo ad un nuovo e ampio spazio, capace anche di accogliere adeguatamente visitatori esterni, situato in via Don Guarona 18.

All’inizio degli anni Novanta la società si sciolse e i due fratelli proseguirono separati dal punto di vista imprenditoriale. Enrico infatti trovò altri soci, si approcciò anche alle fiere internazionali e guadagnò nuovi mercati, senza più dedicarsi al contoterzismo. La sede venne allora spostata in via Panza 7. Dal 2003 anche la figlia Emanuela è coinvolta nell’azienda, ora anche insieme al marito ingegnere Michele Ronconi. Dal 2010 non ci sono più  soci esterni alla famiglia, mentre dal 2014 l’azienda è tornata alla iniziale sede di via Panza 127. Recentemente è stato anche registrato il marchio commerciale “Enrico Capra”.

La ditta si è specializzata nell’offerta di gioielleria con gemme di colore e semipreziose, solitamente montate con una particolare tinta di oro rosa, dalla tonalità calda, tendente al color pesca. Le montature con il loro aspetto leggero e di ispirazione organica sono spesso studiate in relazione a gemme particolari, appositamente scelte per le loro forme inconsuete. Questi gioielli valorizzano così agata, malachite, madreperla, turchese, quarzi, tormaline. Frequentemente vengono poi eseguiti oggetti su specifica richiesta dei clienti, di norma come variazioni a partire dalle collezioni già a catalogo. 

L’azienda attualmente commercializza i propri prodotti in gran parte sui mercati esteri, in particolare asiatici (Giappone, Corea, Medio Oriente) ed europei (Svizzera, Belgio).  La ditta infatti ha partecipato nel corso degli anni alle fiere di Valenza, di Vicenza e di Basilea, mentre oggi incontra gli operatori del settore solitamente agli eventi espositivi di Hong Kong e Dubai.
 

Archivio

L’azienda custodisce materiali d’archivio risalenti ai primi anni di attività di Enrico Capra. Nonostante i cambiamenti di sede, la continuità imprenditoriale ha giovato alla conservazione delle testimonianze fondamentali dello sviluppo dell’attività. L’avvio della serie delle schede tecniche degli oggetti in produzione e vendita risale dunque al 1970 circa, ed è proseguita prima su supporto cartaceo, poi digitale. La raccolta dei modelli in alpacca e quella degli stampi in gomma ebbero ovviamente origine negli stessi anni e contano migliaia di esemplari ciascuna. Numerosissimi sono infine i disegni e le fotografie: ovviamente gli esemplari più recenti di queste due serie sono spesso presenti anche in formato digitale. 

 

Fonti

W. Fochesato. R. Massola, Gioielli su carta. Ricchezze dorate fra disegni e cartoline: da Valenza all’Italia, Interlinea, Novara 2018, disegno riprodotto a pag. 62

Capra s.r.l.
Via E. Panza, 127
15046 S. Salvatore Monferrato (AL) 
+39 0131233176
capra.srl@legalmail.it
www.caprasrl.biz

1/1

BIBLIOTECA CIVICA
CENTRO COMUNALE DI CULTURA


Piazza XXXI Martiri - 15048 Valenza (AL)
Biblioteca: telefono 0131-949286 - Centro Comunale di Cultura: 0131-949287 / Fax 0131-946082

 

e-mail: biblioteca@comune.valenza.al.it / PEC: cultura@cert.comune.valenza.al.it

NOTE LEGALI