BARBERIS CARLO

Storia

L’azienda fu fondata nel 1929 da Carlo Barberis (1909-1994) che, dopo un periodo di apprendistato, decise di aprire un proprio laboratorio di oreficeria, cui fu attribuito il marchio di fabbrica 39 AL, il più antico ancora in attività a Valenza. Il matrimonio con Valeria Boris nel 1940 segnò una svolta per l’azienda: figlia d’arte (era infatti figlia di Francesco Boris, socio di un’azienda orafa valenzana) Valeria fu designer dell’azienda per oltre trent’anni, dal 1941 al 1975, contribuendo a indirizzare le creazioni verso la ricerca dell’armonia e delle proporzioni unite a uno spiccato gusto per il colore. L’azienda è nota, tra il resto, per l’invenzione del lapidé, dovuta alla collaborazione con i fratelli Doria, impiegati presso la ditta di Carlo Barberis; molto pregiata, inoltre, la produzione di smalti, soprattutto negli anni ’60 e ’70 del Novecento, settore in cui l’azienda fu riconosciuta come una delle migliori nel panorama internazionale. Nel 1960 reduce da un periodo di apprendistato all’estero,  in particolare a Parigi, entrò a far parte dell’azienda Giovanni (1941-2001), figlio di Carlo e di Valeria. Esperto conoscitore di gemme, Giovanni concentrò la sua attività nell’ideazione e nella realizzazione di gioielli con pietre di notevole pregio, e iniziò una proficua collaborazione con i più noti nomi della gioielleria mondiale. Alla fine degli anni ’70 anche la figlia minore di Carlo e Valeria, Francesca iniziò a collaborare con l’azienda di famiglia e, affiancata dalla moglie di Gianni, Giovanna (figlia di Eraldo Tornati,era dunque nata in una famiglia di antica tradizione orafa), ha dedicato e dedica tuttora le proprie energie alla ricerca di design inediti e originali.

Ospite delle principali fiere internazionali del settore, l’azienda Carlo Barberis srl ricevette nel 1971 il premio per la “migliore collana” da parte dell’Associazione Americana Gioiellieri, in occasione della fiera internazionale di New York del 1971. Nel 2010 alcune creazioni dell’azienda sono state esposte a Parigi, presso le sale del Petit Palais per la mostra Valenza ou la joaillerie italienne.

L’azienda è oggi diretta da Francesco e Maria Barberis, figli di Giovanni.

 

Archivio

Il fondo Carlo Barberis srl raccoglie la documentazione prodotta dall’omonima azienda a partire dagli anni Trenta del XX secolo fino a oggi. Il materiale, sommariamente condizionato ma non inventariato, è stato suddiviso in alcune serie tipologiche. Risulta catalogata la serie dei Disegni e bozzetti.

In particolare, si conservano le seguenti serie:

Stampi in gomma e Cere (1950-1975 circa); Prototipi; Disegni e bozzetti (1930-1970 circa); Fotografie (a partire dagli anni Quaranta); Cataloghi e manifesti (fine anni ’70-anni ’80); Contabilità e amministrazione.

Non esiste uno strumento di consultazione.

 

Fonti

L. Lenti, Gioielli e gioiellieri di Valenza. Arte e storia 1825-1975, Allemandi Torino 1994. Voce descrittiva alle pp. 398-399; tavole LXXIV, LXXXIV; illustrazioni n. 16, 99-102, 689, 731, 732, 753                                                                            

 

Luxury design. Neocodici del lusso e design del gioiello, a cura di D. Santachiara,  Triennale di Milano – Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2007 [Barberis Carlo è trattato a p. 95 (scheda) e alle pp. 83-85 (oggetto)]

 

Valenza ou la joaillerie italienne, catalogo della mostra a cura di Lia Lenti, Parigi, Petit Palais 8-28 febbraio 2010, Nuvole, Sardigliano, 2010, immagini alle pp. 126-128.


URL: http://www.katerinaperez.com/carlo-barberis/

Descrizione sintetica-JewlleryInsiths by : Katerina Perez    

 

URL: http://diamondsinthelibrary.com/jewel-hunting-italy-vicenzaoro-2016/

Sito: Diamonds in the Library

 

URL: http://gioiellis.com/en/?s=barberis

Sito: Gioiellis-Il primo quotidiano sui gioielli

Carlo Barberis s.r.l.
Viale Cellini, 57
15048 Valenza (AL) 
+39 0131941611
info@carlobarberis.com
www.carlobarberis.com

Mostra altro
1/1

BIBLIOTECA CIVICA
CENTRO COMUNALE DI CULTURA


Piazza XXXI Martiri - 15048 Valenza (AL)
Biblioteca: telefono 0131-949286 - Centro Comunale di Cultura: 0131-949287 / Fax 0131-946082

 

e-mail: biblioteca@comune.valenza.al.it / PEC: cultura@cert.comune.valenza.al.it

NOTE LEGALI